SANTUARIO
LA MADRE DEL NOSTRO LICHENE
L'ADOLORATA REGINA DI POLONIA

SCORRERE VERSO IL BASSO

Un nuovo presepe nella basilica di Licheń

Il presepe è una rappresentazione della grotta di Betlemme sullo sfondo di una casa. Al centro c'è la scena della nascita di Gesù a Betlemme, cioè nella casa del pane. Ed è questo il messaggio principale del presepe: questo pane è Gesù Cristo che viene nel mondo per nutrirci.

Presepe nella Basilica di Nostra Signora di Licheń a Licheń Stary, dicembre 2021.

“Il punto centrale del presepe è, ovviamente, la scena della nascita di Gesù Cristo, senza la quale nessuna stalla di Natale può fare. Maria e Giuseppe vegliano sul Neonato. Sono presenti anche i pastori e i tre magi dell'est. Certo, non potevano mancare gli animali: nel capanno dei licheni vedremo pecore, un asino o un cammello a grandezza naturale. Inoltre, a destra ea sinistra si possono vedere scene della vita degli ebrei che vivevano in Palestina a quel tempo: una donna che cuoce il pane; abbiamo un'altra donna che è venuta alla piscina per l'acqua; Dopotutto, abbiamo pastori che si sono addormentati nella grotta e che saranno svegliati in un momento da un angelo che annuncerà loro la buona novella " - enumera p. Janusz Kumala, MIC, custode del santuario dei licheni, ideatore e iniziatore della costruzione di un nuovo presepe.

Tra gli altri elementi del decoro, che sono parte integrante della composizione, vi sono anche cesti colmi di frutta, un albero di arancio e un ulivo fruttifero, erbe essiccatrici e giare oltre a vere matzah, che in epoca moderna erano le principali fonte di cibo per le persone.

Quest'anno il presepe nella nostra basilica ha una convenzione leggermente diversa rispetto a prima. Questa è una rappresentazione della grotta di Betlemme sullo sfondo di una casa. Al centro c'è la scena della nascita di Gesù a Betlemme, cioè nella casa del pane. Questo è il messaggio principale del nostro presepe. Questo pane è Gesù Cristo che viene nel mondo per nutrirci

FR. Janusz Kumala, MIC, 23 dicembre 2021

L'ispirazione per la creazione di un presepe completamente nuovo sono stati due elementi: il primo è stato un tour virtuale di un villaggio vicino a Nazareth, ricreato e preparato grazie al lavoro degli archeologi. In questo villaggio sono stati fedelmente ricreati gli interni delle case, un laboratorio di falegnameria, un laboratorio di tessitura, un forno per il pane e altri elementi della vita delle persone dei tempi vicini a Gesù Cristo. Le seconde erano litografie del XIX secolo realizzate sulla base di bellissimi schizzi e disegni ad acquarello di David Roberts, che percorse la Terra Santa negli anni 1838-1839. Le note pittoriche di questo viaggio sono state emesse come singole carte litografiche in un portafoglio intitolato "Terra Santa". La collezione di queste carte è nel Museo di FR. Józef Jarzębowski in Licheń Stary.

I lavori per il nuovo presepe Licheń sono durati quasi tre anni. Il principale progettista della disposizione dello spazio è stato un artista visivo di Konin, Kazimierz Gmerek. Le cifre sono state portate dalle Filippine. Nel punto più alto, il presepe di Licheń è alto 6,40 m, e nel punto più largo - 26 m di larghezza. Grazie all'ottima progettualità e precisione di esecuzione, è stato possibile riempire l'intero spazio della navata occidentale della basilica, situata a sinistra dell'altare, in cui è stata predisposta la sistemazione.
La tradizione di allestire presepi risale al Medioevo e deriva dalla pratica dei misteri nelle chiese, nei monasteri e nelle piazze, che raccontavano la storia della salvezza ad analfabeti e analfabeti. S. Francesco d'Assisi, che nel 1223 organizzò il primo presepe nel suo eremo di Greccio. L'usanza delle rappresentazioni della natività arrivò in Polonia a cavallo tra il XIV e il XV secolo.Il nome stesso - gioco della natività - deriva dall'antica parola polacca jasło, che significava mangiatoia.

Il sacerdote custode incoraggia i pellegrini a riflettere un attimo sul mistero dell'incarnazione del Figlio di Dio nell'atmosfera dello spettacolo di Betlemme. La Lettera Apostolica del Santo Padre Francesco può aiutare a comprendere il simbolismo "Admirabile Signum" sull'importanza e il valore del presepe, scritto dal Papa due anni fa. La lettera è stata ristampata e resa disponibile presso la basilica del Lichen.
È una meditazione molto bella che aiuterà non solo a comprendere il simbolismo del presepe, ma anche a vivere più profondamente la nascita di Gesù a Betlemme. - dice p. Janusz Kumala.

- In modo speciale, a partire dalla sua origine francescana, il presepe è un invito a "sentire", "toccare" la povertà che il Figlio di Dio ha scelto per sé nella sua incarnazione. Si tratta quindi di un invito indiretto a seguire il suo cammino di umiltà, povertà e vuoto, che dal presepe di Betlemme conduce alla croce. È una chiamata ad incontrarlo e servirlo con misericordia nei fratelli e nelle sorelle più bisognosi.

Estratto dalla Lettera Apostolica "Admirabile Signum" del Santo Padre Francesco, sul significato e il valore del presepe

Il presepe di Licheń è visitabile nella basilica tutti i giorni negli orari di apertura del santuario.

Condividi il post

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su pinterest
Condividi su print
Condividi su email
X