SANTUARIO
LA MADRE DEL NOSTRO LICHENE
L'ADOLORATA REGINA DI POLONIA

SCORRERE VERSO IL BASSO

st. Padre Stanisław Papczyński
st. Stanisław Papczyński, fondatore della Congregazione dei Padri Mariani

Nacque in una casa di contadini il 18 maggio 1631 a Podegrodzie vicino a Stary Sącz. Gli fu dato il nome John. Ha pascolato le sue mandrie paterne nei prati vicino alla casa di famiglia e non si è distinto con niente di speciale. Aveva difficoltà a padroneggiare la lettura e la scrittura. Tuttavia, come è già stato più volte affermato, la forza e la grandezza dell'uomo non risiedono in ciò che non può, ma in ciò che riuscirà a realizzare nonostante tante avversità. Pertanto, vale la pena ricordare che il bambino il cui apprendimento è stato difficile è cresciuto come un giovane che si è diplomato con successo nelle scuole, principalmente collegi gesuiti a Nowy Sącz, Jarosław, Podoliniec, Lviv e Rawa Mazowiecka. All'età di 23 anni, Jan Papczyński era un uomo giovane, istruito con grandi prospettive per il futuro. I suoi genitori lo trovarono un bellissimo e ricco candidato per una moglie. Lui, tuttavia, sognava qualcosa di completamente diverso. Nel luglio 1654 lasciò la casa di famiglia. Prese l'abito dell'Ordine Scolopico e fu chiamato Stanislao da Gesù Maria. Dopo un anno andò a studiare teologia a Varsavia, dove il 22 luglio 1656 emise i voti religiosi.



"Schiavo di Maria"

Nel marzo 1661, a Brzozów vicino a Krosno, fu ordinato sacerdote dal vescovo Stanisław Sarnowski. Per un periodo ha lavorato come docente di retorica, ma non si è fermato qui. Si dedicò alla predicazione e al servizio in confessionale. Il più famoso dei suoi penitenti fu il nunzio apostolico Antoni Pignatelli, divenuto poi papa Innocenzo XII.

L'anno 1670 fu un punto di svolta nella vita di Stanisław Papczyński. Durante questo periodo, lasciò l'ordine scolopico. Perché ha rinunciato alla sua vita tra i fratelli che erano stati la sua famiglia per 14 anni? Il fondatore della Congregazione dei Padri Mariani credeva che alcuni scolopi avessero deviato dal loro zelo originario per mantenere i voti, che dedicassero troppo tempo ai piaceri mondani. Egli stesso rinnovò il voto di aderire strettamente ai consigli evangelici. Nel settembre 1670 assunse un abito bianco per simboleggiare l'immacolata purezza della Madre di Dio. Voleva seguirla per il resto della sua vita. Voleva fondare un ordine maschile dedicato all'onore di Maria Immacolata. Diventa il primo fondatore in Polonia. Gli ci vollero circa una dozzina di anni per soddisfare questo desiderio.

"Norma Vita"

Alla ricerca di candidati per confratelli e un posto per la sede della comunità, il monaco Stanisław Papczyński decise di unirsi a diversi eremiti che vivevano nella foresta di Korabiewska vicino a Skierniewice. Per volontà dell'ispettore, il vescovo Jacek Święcicki, divenne il loro superiore. Si sforzò di organizzare la vita di questa comunità sulla base della regola "Norma vitae" che aveva preparato e delle raccomandazioni del vescovo dopo la visita.

Nella regola che preparò scrisse: "Credo in tutto ciò che crede la Santa Romana Chiesa ... e, soprattutto, confesso che la Santissima Madre di Dio, Maria, fu concepita senza peccato originale", sebbene a quel tempo questa verità non era ancora solennemente definita come una fede dogmatica. Il secondo punto importante della bozza di regola riguardava le esperienze mistiche del fondatore della Congregazione dei Padri Mariani riguardo all'intercessione per i defunti. Raccomandava ai suoi fratelli: "Pregate, fratelli, per le anime del Purgatorio, perché soffrono insopportabilmente tormenti". Sapeva che molti soldati muoiono senza essere riconciliati con Dio. Era anche consapevole del fatto che un gran numero di persone morivano a causa di frequenti epidemie. Ha proclamato che è dovere del cristiano aiutarlo con la preghiera. Affidò anche altri compiti apostolici ai suoi confratelli. Voleva che aiutassero i parroci ad ascoltare le confessioni ea predicare tra i gruppi religiosamente più emarginati.

Il 24 ottobre 1673, in cui il vescovo Jacek Święcicki approvò l'esistenza di una giovane comunità nella foresta di Korabiewska sulla base della "Regola di vita" e delle sue raccomandazioni post-visita. Un ruolo molto importante nella vita della comunità in via di sviluppo fu svolto dal vescovo Stefan Wierzbowski, che nel 1677 le affidò la chiesa della Cena del Signore con un monastero adiacente a Góra vicino a Varsavia. Due anni dopo, l'istituto di padre Papczyński fu fondato dallo stesso vescovo con diritto diocesano. Fu allora che padre Papczyński partì a piedi verso Roma per ottenere anche l'approvazione papale per la sua congregazione.

Roma

Il pellegrinaggio gli durò diversi mesi. Il soggiorno nella Città Santa non portò i risultati sperati, perché in quel periodo morì papa Alessandro VIII, e dopo la sua morte si svolse il conclave più lungo del XVII secolo. Dopo sei mesi di permanenza a Roma, padre Papczyński, spinto da problemi di salute, tornò in Polonia e inviò uno dei monaci, padre Joachim Kozłowski, dal nuovo papa. Fu lui che, dopo aver superato molte avversità, ottenne il consenso papale. Il Santo Padre Innocenzo XII, con atto di "Exponi nobis nuper", annunciò nel 1699 che i Mariani ricevessero la Regola delle Dieci Virtù della Beata Vergine Maria e si unissero all'Ordine dei Francescani Riformati. La regola offerta ai Mariani era in linea con quella scritta da padre Papczyński e corrispondeva all'idea del suo Ordine.

Padre Joachim tornò in Polonia con la gioiosa notizia nella primavera del 1701. Il 6 giugno padre Papczyński fece i voti solenni al nunzio apostolico, e un mese dopo li accettò dai suoi fratelli. San Stanislao di Gesù Maria Papczyński morì il 17 settembre 1701 a Góra Kalwaria come superiore generale dell'Ordine mariano.

Vale la pena sottolineare che la comunità religiosa mariana fondata da padre Stanisław Papczyński è il primo ordine maschile di origine polacca.

Selettori generici
Solo corrispondenze esatte
Cerca nel titolo
Cerca nel contenuto
IN LINEA
CALENDARIO

sierpień, 2022

X