SANTUARIO
LA MADRE DEL NOSTRO LICHENE
L'ADOLORATA REGINA DI POLONIA

SCORRERE VERSO IL BASSO

Appartamenti Papali

Durante il suo pellegrinaggio in Polonia nel 1999, S. Giovanni Paolo II visitò il santuario di Licheń e benedisse il tempio in costruzione. L'incontro con i pellegrini si è svolto la mattina del 7 giugno sui gradini della basilica, da dove il Papa ha presieduto la funzione. 

Guardo con ammirazione questo enorme edificio, che nel suo slancio architettonico è espressione di fede e di amore per Maria e per suo Figlio. Grazie a Dio per questo tempio! La gratitudine va anche ai custodi di questo santuario, i sacerdoti mariani che da anni si prendono cura di questo luogo e servono fedelmente i pellegrini.

Papa Giovanni Paolo II

San Giovanni Paolo II è arrivato in elicottero il 6 giugno 1999, la sera intorno 21.00. Il giorno dopo volò a Bydgoszcz e Toruń e la sera tornò a Licheń per la notte. Una casa papale fu costruita appositamente per la sua visita. Il nuovo edificio è stato collegato con la casa religiosa esistente. Gli appartamenti a disposizione del Santo Padre hanno una superficie di 57,7 m e sono composti da cinque ambienti: sala da pranzo, cappella, soggiorno, camera e bagno. Le restanti stanze erano destinate a persone della ristretta cerchia del Santo Padre.

Nella prima stanza (la sala da pranzo) c'è ora una biblioteca e ci sono ricordi legati al Papa, vale a dire: libri scritti dal Santo Padre, la stola che indossava durante il servizio a Licheń, un foulard papale con la sua firma, e un calice. , patena e rosario (attualmente questi tre ricordi si trovano nella basilica inferiore, nella cappella di San Giovanni Paolo II). Sono inoltre presenti medaglie commemorative, banconote, monete, francobolli e francobolli, foto.

Il cuore degli appartamenti papali è sicuramente la cappella. Fu qui che la notte del 7 giugno fu portato un quadro miracoloso della Madonna del Lichene affinché il Santo Padre potesse pregare davanti ad esso. Attualmente, c'è una copia dell'immagine del lichene lì. Al centro della cappella vi è un inginocchiatoio in legno di betulla bianca, decorato con lo stemma papale. Accanto c'è una piccola cappella in legno. Durante la visita del Santo Padre, vi è stato posto un tabernacolo con il Santissimo Sacramento. Alle pareti sono appese le Stazioni della Via Crucis, dipinte su vetro in stile highlander.

W salonie znajdują się m.in. kanapa, dwa fotele, ława, biurko z krzesłem i szafki. Meble wykonane są z ciemnego, litego drewna dębowego, bez użycia gwoździ. Są darem od firmy “Ludwik Styl” z Rogoźna Wielkopolskiego. Na masywnym biurku stoi zdjęcie małego Karolka z mamą.

La camera da letto ha un letto, un armadio e una cassettiera. C'è una croce di quercia sopra il letto. Ci sono due foto sul comò: una mostra Karol Wojtyła il giorno della Prima Comunione e l'altra - di un giovane sacerdote Wojtyła che si fa la barba in un campo estivo con i giovani. Sopra il comò sono appese tre foto di montagne, tanto amate da S. Giovanni Paolo II.

W czerwcu br. Apartamenty Papieskie będą otwarte w soboty w godz. 10.00 – 18.00 i niedziele 10.00 – 16.00; od wtorku do piątku – 10.00 – 16.00; poniedziałek – nieczynne.

Dnia 16 czerwca (Boże Ciało) otwarte w godz. 12.00 – 16.00

Ti invitiamo a raccomandare le tue intenzioni al Santo Papa durante il tour.

Selettori generici
Solo corrispondenze esatte
Cerca nel titolo
Cerca nel contenuto
IN LINEA
CALENDARIO

sierpień, 2022

X